Arcidiocesi di Catania

Arcipretura Chiesa Madre San Nicola

Esterno


Secondo una caratteristica dell’architettura religiosa dei paesi dell’Etna, la facciata è concepita come una quinta che nasconde lo spazio interno.

L’esterno è adorno di caratteristici lavori di pietra lavica. La facciata è suddivisa da lesene a conci lavici poste su un basamento che sostengono un alto cornicione.

Il prospetto principale orientato a est, nella partizione centrale della facciata accoglie al centro un maestoso portale in pietra basaltica porosa, in stile barocco, sostenuto da colonne binate parzialmente decorate con un motivo a volute e poi scanalate, sormontate da capitelli corinzi che reggono un timpano semicircolare aperto, al di sopra del quale si apre un ampio finestrone litico.

La monumentalità del portale d'ingresso è sottolineata dai due basamenti sorreggenti le colonne, sulle quali poggia una trabeazione a racemi e una finestra  adorna di semicariatidi, teste di angeli e maschere.

Nelle partizioni laterali della facciata vi sono due finestre tonde con cornice quadrata, sempre in pietra lavica.

La porta in bronzo è opera dello scultore Girbino ed è stata realizzata nel 1960.

Sul cornicione un timpano triangolare chiuso, che abbraccia la partizione centrale, completa l’architettura della facciata, sormontata dal campanile di epoca posteriore, fuori stile, che sostituì l'antico a cupola, ma ben proporzionato la cui guglia svetta per circa 63 metri sull'asse del sottostante largo Abate Ferrara.

Il campanile venne progettato nella seconda metà dell’ottocento dall’architetto Di Stefano, e venne realizzato in pietra bianca di Siracusa, custodisce sei campane di cui la maggiore dedicata a S. Nicola di Bari fusa nel 1631 dal celebre fonditore Domenico Sanfilippo da Tortorici, rifusa dopo il secondo conflitto mondiale dalla ditta Giustozzi da Trani, nell’Anno del Giubileo, 1950-52. 


  Il giovanissimo Mons. Paolo La Rosa


Come in tutte le vetuste chiese, anche qui esistono vasti sotterranei, oggi murati, un tempo adibiti alla sepoltura dei defunti.
Accanto alla chiesa sorge la canonica con annesso l’ex Piccolo Seminario Arcivescovile “San Nicola di Bari”.

Trecastagni – Chiesa Madre – Piazzale Belvedere

Arcipretura Chiesa Madre S. Nicola, Via Arc. Domenico Torrisi, 5 - 95039 TRECASTAGNI (CT) 095 7806480 - Cell: 3482600038